Gabbiano del Pallas

 

Larus ichthyaetus

http://ibc.lynxeds.com
http://ibc.lynxeds.com
http://www.avibirds.com
http://www.avibirds.com

Caratteri distintivi:

64 cm. Il Gabbiano di Pallas è uno dei gabbiani più grossi e massicci del Paleartico Occidentale; è grande all’incirca come un Mugnaiaccio. Corpo massiccio e pesante da posato, mantiene in acqua una singolare postura tipo oca o cigno. Appare, infatti, rigonfio dietro, con terziarie tenute gonfie e alte che formano uno "scalino" più accentuato che negli altri grossi gabbiani, la proiezione delle primarie appare corta e triangolare meno sporgente oltre la coda rispetto a un Larusmichahellis e soprattutto al Larus cachinnans (molto simile invece per molti altri aspetti). Linea di galleggiamento mentre nuota più alta degli altri grossi laridi. Il collo viene spesso tenuto incassato e non ben eretto e questo contribuisce a dare l’aspetto gobbuto e goffo. La testa appare grossa e massiccia. Il petto ben rigonfio e sporgente. La forma della testa è molto caratteristica e si nota anche in volo; la fronte e schiacciata e sfuggente, in corrispondenza circa dell’occhio fa uno spigolo e si arrotonda per poi fare un’altro spigolo alto sull’inizio della nuca che è piatta e verticale. Tutta la testa ha la forma di un gesso rettangolo che sul davanti si allunga col becco, grosso, lungo ma massiccio. E’ il gabbiano col becco in proporzione più lungo e massiccio che si possa osservare in Italia. In estate l'adulto ha dimensioni enormi e un cappuccio nero che lo rendono inconfondibile; d'inverno è caratterizzato dal becco giallo con una fascia nera e penne scure sul capo. I soggetti immaturi si differenziano da quelli degli altri Gabbiani di grande taglia per la nettissima larga banda nera sulla coda bianca. Ha abitudini simli a quelle delle specie grandi, ma è anche più feroce e spesso è un parassita di altri Gabbiani, Emette una voce aspra che ricorda quella dei Corvi.

Alimentazione: E’ un gabbiano molto attivo, perlustra spesso le rive e le sponde per la ricerca del cibo e spesso si notano azioni di cleptoparassitismo; per questo motivo lo si osserva spessissimo in volo perlustrativo, avanti e indietro di frequente lungo le sponde. Controllare quindi bene tutti i grossi gabbiani che si notano in volo di spostamento e di perlustrazione.

www.ittiofauna.org
www.ittiofauna.org

Distribuzione e habitat:

Il Gabbiano del Pallas, piuttosto comune, nidifìca lungo le lagune, nelle paludi e nei laghi, ed è un raro visitatore dell'Europa occidentale dove lo si trova in tutti i periodi dell'anno, quasi sempre lungo le coste del mare. nidifica in Europa nell’area del Mar Nero, nei bacini lacustri di Kahovka in Ucraina e nei laghi e zone umide del nord del Caucaso. Ad est di quest’area nidifica in delta fluviali, laghi e zone umide in genere delle zone steppiche del Kazakhstan sino alla Mongolia e alla Cina nordoccidentale