Gabbiano di Franklin - Larus pipixcan

http://commons.wikimedia.org
http://commons.wikimedia.org
http://www.paulnoll.com
http://www.paulnoll.com

Caratteri distintivi:

Il gabbiano di Franklin è molto simile al gabbiano sghignazzante. Tutte e due le specie sono di dimensioni piccolo-medie, il Gabbiano di Franklin è in media leggermente più piccolo del Gabbiano comune, mentre il Gabbiano sghignazzante è di poco più grande del Gabbiano comune, ma queste differenze sul campo si notano poco. Le differenze strutturali fra le due specie non sono marcatissime, ma rimangono uno dei migliori modi per differenziarle. La differenza fondamentale sta nella forma della testa e soprattutto del becco. In tutti in piumaggi e per tutte le età, questa diversità di struttura è uno dei migliori modi per separare le due specie. Il Gabbiano sghignazzante ha testa leggermente più massiccia, meno arrotondata, e più "squadrata" rispetto a quella del Gabbiano di Franklin. La forma del becco è ancora più importante: il Gabbiano sghignazzante ha becco più massiccio e più lungo, che sembra spesso leggermente curvarsi all’ingiù. Il becco del Gabbiano di Franklin è invece più corto, snello, e dritto. Per poter apprezzare questa differenza conta anche l’esperienza: in un grosso gruppo di Gabbiani sghignazzanti, per esempio, si troveranno sempre individui con becchi relativamente corti o snelli, ma per un osservatore esperto il becco di un vero Gabbiano di Franklin salta subito all’occhio. Esistono altre differenze strutturali che possono aiutarci nell’identificazione, ma sono meno ovvie e richiedono esperienza per essere apprezzate. Il Gabbiano di Franklin è un po’ più compatto del Gabbiano sghignazzante, con le zampe e le ali leggermente più corte. Queste differenze sono più ovvie in volo, quando le ali più corte ed arrotondate del Gabbiano di Franklin sono nettamente differenti da quelle affusolate ed appuntite, un po’ da falco o labbo, del Gabbiano sghignazzante. Questo comporta anche differenze nello stile di volo. In effetti, il volo del Gabbiano di Franklin è più leggero, più da sterna, di quello del Gabbiano sghignazzante. Attenzione, però: in autunno, durante la muta delle primarie, i Gabbiani sghignazzanti possono spesso avere le ali che sembrano più corte ed arrotondate, se le primarie esterne non sono ancora completamente cresciute, e possono avere uno stile di volo diverso dal solito.

Alimentazione: Si nutre di pesci, uova, piccole carogne, avanzi (anche umani, nelle discariche). Non disdegnainsetti grandi (come le libellule) o piccoli (come sciami di formiche volanti) o vermi (spesso a seguito delle arature).

www,oiseaux.net
www,oiseaux.net

Distribuzione e habitat:

Il Gabbiano di Franklin nidifica nel cuore del Nord America, nelle grandi praterie e sui laghetti e paludi interne degli Stati Uniti nord-centrali (Montana, Nord e Sud Dakota, e Minnesota, con piccole popolazioni sulle Montagne Rocciose) e del Canada centrale (Alberta, Saskatchewan, e Manitoba). Assieme al Gabbiano di Sabine, è una delle due specie di gabbiani con le rotte migratrici più lunghe: sverna, infatti, sulle coste Pacifiche del Sud America, con le più grosse concentrazioni (a volte davvero impressionanti) dal sud dell’Ecuador al Cile centrale. In inverno diventa una specie quasi esclusivamente costiera e, a volte, addirittura semi-pelagica