Sterna zampenere - Sterna nilotica

http://scienceblogs.com
http://scienceblogs.com
Molto diversa da quella del Beccapesci. Un sonoro e metallico "kak-kak", o "gaa-gaa", un aspro "rhaa-rhaa", ecc.
Sterna zampenere.mp3
File audio MP3 47.8 KB
http://www.iucn.it
http://www.iucn.it

Caratteri distintivi:

38 cm. Somiglia al Beccapesci, con becco e zampe neri, dorso e faccia superiore delle ali grigi, e parti inferiori bianche, ma se ne distingue per il becco più grosso e corto, senza punta gialla, le parti superiori grigio più scuro, che si estendono anche sul groppone e sul sopraccoda, le ali più larghe, le zampe più lunghe, e il volo più simile a quello di un gabbiano. Ha, inoltre, la coda meno forcuta, ma difficilmente è possibile notarlo. Gli apici delle remiganti primarie scuri formano una linea ben visibile sul sottoala. In piumaggio invernale la testa sembra quasi completamente bianca. I giovani hanno dei grossolani segni bruni sul dorso e parte anteriore dell’ala, e cappuccio color camoscio. Caccia sulla terraferma più spesso delle altre sterne.

Alimentazione: Insetti, granchi e altri invertebrati; topi, anfibi, rettili, giovani e piccoli uccelli, e pesci.

www.ittiofauna.org
www.ittiofauna.org

Distribuzione e habitat:

Raro, in decremento. Habitat: Durante la stagione riproduttiva lungo spiagge sabbiose, rive dei fiumi, estuari, lagune, paludi ed ericeti, sia in prossimità di acque dolci che salate. Caccia al di sopra delle paludi salate, prati e campi arabili. In inverno lungo le coste e nell’entroterra, generalmente in vicinanza dell’acqua.