Pettegola - Tringa totanus

http://it.wikipedia.org
http://it.wikipedia.org
Generalmente rumoroso; richiamo un rapido e trillante "tiuu-hu-hu" con la prima sillaba più lunga, alta e acuta delle successive; richiamo d’allarme: un lamentoso e lungo "tiuuu". Quando si posa emette un musicale gorgheggio "tlutlutlu".
Pettegola.mp3
File audio MP3 929.4 KB
http://www.vulkaner.no
http://www.vulkaner.no

Caratteri distintivi:

28 cm. Testa, petto e parti superiori bruno olivastro, fortemente segnate di bruno scuro. Da vicino, la gola e il petto appaiono più chiari delle parti superiori; parti inferiori bianche con striature sul ventre e sui fianchi. Zampe arancio brillante e becco nero con base arancio giallo; le zampe e il becco sono notevolmente più corti che nel Totano moro. Facilmente riconoscibile in volo per l’ampia barra lungo il margine posteriore dell’ala. In piumaggio invernale i segni sono simili ma meno evidenti, e la colorazione generale è più bruno grigiastro; gola e petto più pallidi che in piumaggio nuziale. A terra spesso tiene con grazia le ali verticali per brevi istanti; quando è allarmato muove la testa e il corpo su e giù.

Alimentazione: Prevalentemente invertebrati quali molluschi, crostacei e vermi, ma talvolta anche insetti e piccoli pesci. Trova le prede sondando il terreno o beccando in superficie o, talvolta, nelle pozze mareali muovendo lateralmente il becco leggermente aperto.

www.ittiofauna.org
www.ittiofauna.org

Distribuzione e habitat:

Nidificante localmente abbastanza comune; parzialmente migrante; comune lungo le coste occidentali del continente. Habitat: Al di fuori della stagione riproduttiva lungo le coste, in particolare estuari mareali, piane fangose e coste sabbiose. Durante la nidificazione è assai più tollerante nei confronti delle variazioni climatiche e di habitat, ma predilige habitat umidi, quali praterie, brughiere, saline, depressioni tra le dune e laghi nella steppa.