Piro-piro culbianco - Tringa ochropus

http://www.birdskorea.org
http://www.birdskorea.org
Piro-piro culbianco.mp3.wav
File Audio Wave 63.5 KB
http://www.vulkaner.no
http://www.vulkaner.no

Caratteri distintivi:

24 cm. Parti superiori bruno nere, diffusamente punteggiate di bianco; testa debolmente striata di grigio; collo, petto, fianchi e parte alta del ventre bianchi, ma marcatamente striati e segnati di grigio bruno. Fronte, sopracciglio, gola, groppone e parti inferiori bianche; coda marcatamente segnata da 2-4 barre nerastre. Becco piuttosto corto e tozzo, bruno scuro con una leggera tinta verdastra alla base; zampe grigio verdastro. Inconfondibile in volo, con dorso e superficie inferiore dell’ala, in apparenza, nero uniforme, in netto contrasto con il groppone, il ventre e la regione cloacale bianchi; i piedi non sporgono oltre la coda. Al di fuori della stagione riproduttiva ha piumaggio simile, ma con parti superiori meno punteggiate e faccia, collo e petto bianchi. Giovani come gli adulti ma con margini delle piume sulle parti superiori punteggiati di beige. È un uccello timido e solitario; muove su e giù la testa e la coda quando è allarmato. Quando è indotto a levarsi in volo lo fa in modo molto caratteristico: dapprima vola zigzagando a livello del suolo per diversi metri, quindi si alza a campanile e fugge con rapidi e irregolari battiti d’ala.

Alimentazione: Prevalentemente insetti, ma anche altri invertebrati come ragni, crostacei, vermi e molluschi.

www.ittiofauna.org
www.ittiofauna.org

Distribuzione e habitat:

In declino nelle regioni occidentali, ma altrove nidificante abbastanza comune; migratore localmente comune nell’entroterra. Normalmente solitario, raramente si vedono stormi di più di 30 individui. Habitat: Nidifica in prossimità di specchi d’acqua dolce in zone acquitrinose e boschive con abbondanti ripari; spesso nidifica sugli alberi in nidi abbandonati da altre specie. Al di fuori della stagione riproduttiva evita spiagge marine e habitat aperti; frequenta paludi, laghi, torrenti e occasionalmente paludi salate.