Oca lombardella minore  

 

Anser erythropus

http://lehti.luontoportti.fi
http://lehti.luontoportti.fi
VOCE:
Il richiamo è una nota bi o trisillabica, più acuta e stridula che nell’Oca lombardella maggiore, simile a "kiu-iu".
Oca lombardella minore.mp3
File audio MP3 47.8 KB
http://www.planetofbirds.com
http://www.planetofbirds.com

Caratteri distintivi:

53-66 cm. Si distingue dall’Oca lombardella perché più piccola, con collo più corto e becco più piccolo, e la fronte bianca più estesa fino al vertice. Corpo e resto della testa bruno scuro uniforme; parti inferiori con una delicata bandeggiatura e con poche chiazze nere sul ventre e parte bassa dei fianchi. Becco piccolo e rosa brillante, con punta bianca; zampe e piedi arancio; orlo palpebrale giallo rigonfio visibile a breve distanza. l’estremità delle ali chiuse si estende oltre la coda. I giovani mancano della fronte bianca e delle barre nere sulle parti inferiori.

Alimentazione: Nei quartieri invernali si ciba di foglie, radici e gambi di erbe e piante verdi. Le informazioni relative all’alimentazione nelle aree di nidificazione sono scarse.

www.ittiofauna.net
www.ittiofauna.net

Distribuzione e habitat:

Basso Artico, è un uccello raro e in pericolo d’estinzione. Nidifica tra cespugli nani, erbe o affioramenti rocciosi ai margini della tundra alberata, su pendii in prossimità di torrenti, o colline pedemontane. Al di fuori della stagione riproduttiva simile a quello dell’Oca lombardella maggiore.

Uovo:

Senza segni; colore di fondo giallo chiaro bianco, diventa chiazzato di ocra durante l’incubazione.

Superficie leggermente lucida.

Forma subellittica/subellittica allungata.

Dimensioni 76 x 49 mm (69-85 x 43-52), peso 104 g (82-125) per le uova deposte in cattività.