Quattrocchi minore - Bucephala albeola

http://en.wikipedia.org
http://en.wikipedia.org
http://www.planetofbirds.com
http://www.planetofbirds.com

Caratteri distintivi:

Il quattrocchi minore (Bucephala albeola, Linnaeus 1758) è una piccola anatra marina americana del genere Bucephala.

Misurano 32-40 cm di lunghezza e pesano 270-550 grammi, con i maschi più grandi delle femmine. Con una media di 35,5 cm di lunghezza e 370 grammi di peso, si contendono con l'Anas crecca il titolo di anatra americana più piccola. I maschi adulti hanno la testa scura con un grosso cappuccio bianco dietro all'occhio ed un corpo in prevalenza bianco con il dorso nero. Le femmine adulte hanno la testa bruna con una macchia bianca più piccola dietro all'occhio ed un corpo in prevalenza bruno. In inglese viene chiamato Bufflehead (tradotto suona come testa di bufalo) è la combinazione di buffalo (bufalo) e di head (testa), in riferimento alla strana forma bulbosa della testa di questa specie.

Alimentazione: Questi uccelli tuffatori vanno alla ricerca di cibo sott'acqua. In acque dolci si nutrono soprattutto di insetti e, in acque marine, si nutrono in prevalenza di crostacei e molluschi. In alcuni luoghi

www,oiseaux.net
www,oiseaux.net

Distribuzione e habitat:

Sono migratori e la maggior parte sverna sulle acque costiere riparate o sulle acque continentali aperte della costa orientale e occidentale del Nordamerica e negli Stati Uniti meridionali. I quattrocchi minori sono visitatori estremamente rari dell'Europa occidentale. Il loro habitat di nidificazione è costituito dai laghi e dagli stagni di foresta dell'Alaska e del Canada, compresi quasi interamente nell'habitat della foresta boreale o taiga.

Uovo:

Una nidiata può variare da 5 a 10 uova. Le uova sono generalmente di circa 36,3 mm di larghezza e 50,6 mm di lunghezza, con un peso in media di circa 37,4 grammi. Il periodo di incubazione varia dai 28 ai 33 giorni, durante i quali la femmina è piuttosto sollecita. In base alle località, possono sopravvivere dal 45% al 5% delle covate, in seguito a fattori come temperatura fredda, pioggia, competitori (per es. svassi o altre anatre) o predatori (come il luccio settentrionale). La femmina abbandona il nido dopo 5 o 6 settimane, e i piccoli mettono le penne tra i 45 e i 55 giorni di età.